Estetista, una professione che fa rima con formazione - Accademia Arti Estetiche

Estetista, una professione che fa rima con formazione - Accademia Arti Estetiche

Accademia Arti Estetiche

L'estetista e la formazione

La professione dell'estetista è cambiata nel tempo e molti clienti chiedono di raggiungere anche un benessere mentale.

Cosa c'è da sapere?

La professione dell’estetista ha subito graduali mutazioni, fino a mettersi al passo con i tempi per soddisfare le richieste dei clienti. Non solo cura del corpo, ma soprattutto il benessere mentale sono gli outfit di un lavoro ben fatto. A monte, tuttavia, esistono percorsi di formazione indicizzati che hanno elevato sensibilmente il grado di preparazione di ogni singolo professionista. 

Le norme che regolamentano la professione

Esistono delle norme che stabiliscono gli ambiti entro cui destreggiarsi per chi esercita la professione dell’estetista. Le attività svolte sono certificate da attestati che permettono l’esercizio pubblico delle stesse. La figura professionale, nella fattispecie, fa riferimento ad una legge del 1990 che ne traccia il profilo tecnico. «L’attività di estetista - si legge - comprende le prestazioni e i trattamenti eseguiti sulla superficie del corpo umano. Lo scopo esclusivo o prevalente è quello di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e proteggerne l’aspetto estetico, modificandolo attraverso l’eliminazione o l’attenuazione degli inestetismi presenti. Tale attività può essere svolta con l’attuazione di tecniche manuali, con l’utilizzo di apparecchi elettromeccanici per uso estetico e con l’applicazione di prodotti cosmetici definiti. Sono escluse le prestazioni dirette in linea specifica ed esclusiva a finalità di carattere terapeutico».

Riconoscere gli abusivi

Il settore dell’estetica è invaso ancora da losche figure che esercitano la professione abusivamente. Si tratta di individui privi di qualsiasi certificazione riconosciuta che sostengono di possedere competenze nell’estetica del corpo. Riconoscerli e starne alla larga è il modo migliore per evitare di finire nelle mani di un millantatore e compromettere il proprio look o, peggio, il proprio equilibrio psico-fisico.

Come scegliere l’estetista di fiducia?

Per individuare un valido professionista del campo estetico, è innanzitutto consigliato vagliare un corretto approccio iniziale. Instaurare un rapporto di fiducia con la propria estetista aiuta a delineare la sensibilità e la correttezza di chi si ha di fronte. Una brava estetista riesce a mettere a proprio agio il cliente dai primi approcci, esercitando la professione in un ambiente salubre e pulito. Altro indizio che aiuta a riconoscere una figura altamente professionale è la qualità degli strumenti utilizzati. Devono essere sterilizzati e, talvolta, monouso. Infine, aspetto di primaria importanza, bisogna prestare attenzione al modo in cui si tratta la pelle delle persone e i cosmetici utilizzati. Se appartengono alla gamma delle forniture estetiche di qualità consigliate, il cliente può rilassarsi consapevole che il suo corpo è in mani sicure.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Contattaci

Via XXIV Maggio, 49
87100 - Cosenza

info@accademiaartiestetiche.it

Orari di apertura

Lun. - Ven. 08.30 - 18.30

Fissa un Appuntamento

Tel: +39 0984 22379
Cel: +39 345 2335636

Seguici sui social