Tatuatori e truccatori permanenti: cosa rischi se non hai l’abilitazione - Accademia Arti Estetiche

Tatuatori e truccatori permanenti: cosa rischi se non hai l’abilitazione - Accademia Arti Estetiche

Accademia Arti Estetiche

Tatuatori e truccatori permanenti

Per diventare tatuatori e truccatori permanenti è necessario seguire un corso professionale formativo regionale della durata di almeno 90 ore. Cosa rischiano gli abusivi.

Inventare da zero una professione comporta gravi rischi già di per sé. Figurarsi se poi va ad incidere sulla salute di altre persone. E’ per questa motivazione che da dal 1998 per diventare tatuatori o truccatori permanenti esiste una Circolare Ministeriale che regolamenta la professione. La stessa, però, viene tutelata anche dal punto di vista giuridico. Per conseguire l’abilitazione è obbligatorio seguire un corso professionale formativo regionale di 90 ore. E’ diviso fra parte teorica e parte pratica ed è seguito poi da un apprendistato. Per poter tatuare è fondamentale imparare anche tutto ciò che riguarda il trattamento della pelle, l’uso degli inchiostri e della strumentazione adatta.

Tatuatori e truccatori permanenti: i primi passi

Innanzitutto servirebbe una certa predisposizione al disegno da parte di chi ambisce a far parte dei tatuatori e truccatori permanenti. Non avendola ricevuta in dono da Madre Natura, ci si può allenare fino a raggiungere un buon livello. Come? Semplicissimo, basta una penna e un foglio. Con l’esercizio giorno dopo giorno si diventerà più abili nel disegno a mano libera e soprattutto nello scorgere i minimi particolari di luoghi. Poste le fondamenta, si può così passare allo step successivo: seguire una scuola per tatuatori. Soltanto in questo modo si potrà apprendere come utilizzare al meglio tutti gli strumenti necessari, come trattare nel modo giusto l’epidermide onde evitare infiammazioni e come affinare anche le tecniche per adattarle su pelle.

Il corso regionale

Dicevano del corso professionale formativo regionale della durata di almeno 90 ore. Alcuni argomenti specifici vanno trattati obbligatoriamente per almeno 60 ore. Parliamo di aspetti tecnici, argomenti riguardanti l’igiene e precetti in materia di sicurezza. Per le restanti 30 ore invece è necessario procedere all’attività pratica, durante la quale si impara materialmente a utilizzare gli strumenti di lavoro. Quindi si impara a trattare al meglio la pelle del cliente. In media il costo di un corso per tatuatore va dai 1.000 ai 3.000 euro circa. Per quanto riguarda invece il corso regionale obbligatorio il prezzo oscilla tra i 1.000 e i 1.800 euro. Il successivo step è cercare un apprendistato presso uno studio di tatuatori per fare esperienza.

Fare esperienza

I primi passi dei tatuatori e truccatori permanenti appena abilitati sono di riflessione. Aprire uno studio e una partita iva o fare il tatuatore freelance stipulando dei contratti di collaborazione con i vari studi dove verrai ospitato? Si tratta di una pratica molto comune fra i tatuatori e che permette anche di farsi conoscere da una fetta di pubblico più ampia rispetto a quello che avresti restando in pianta stabile 365 giorni l’anno nel tuo studio.

Cosa rischiano tatuatori e truccatori permanenti abusivi

Tatuatori e truccatori permanenti abusivi rischiano, oltre che una denuncia da parte dei clienti eventualmente insoddisfatti, anche delle multe molto salate. La Guardia di Finanza può cercare di ricostruire anche le mancanze dal punto di vista fiscale in base ai guadagni medi. La multa che riceverebbe il professionista abusivo sarebbe pertanto anche per mancato versamento delle tasse, con sanzioni che possono superare anche i 150 mila euro.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Contattaci

Via XXIV Maggio, 49
87100 - Cosenza

info@accademiaartiestetiche.it

Orari di apertura

Lun. - Ven. 08.30 - 18.30

Fissa un Appuntamento

Tel: +39 0984 22379
Cel: +39 345 2335636
Whatsapp: +39 348 3187322

Seguici sui social